Vai ai contenuti principali

Alberto Mingotti. Sculture 2019-2022

14 Maggio 2022 / 28 Agosto 2022
Museo Ugonia, Piazzetta Porta Gabolo 1, Brisighella

Il Museo Ugonia di Brisighella, da sabato 14 maggio 2022, ospita la personale dell'artista castellano.

Brisighella-locandina-mostra-Mingotti-2022

In mostra oltre 30 opere in ceramica, tra alto rilievi e sculture a tutto tondo.

Alberto Mingotti è uno scultore che utilizza la ceramica come mezzo espressivo. Nato a Castel Bolognese, si è diplomato all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Mingotti apre con un socio uno studio a Forlì dove, dal 1977 al 1983, realizza maioliche a lustro; una pratica cui farà successivamente ricorso per il suo lavoro scultoreo e una permanenza che gli permette di conoscere le nuove leve dell’arte locali che, verso i primi anni Ottanta, si organizzano nel gruppo Eclissi in nome di un recupero della figurazione e delle tradizionali discipline artistiche. Nell’ambito di una nuova figurazione e di un’arte colta Mingotti organizza le sue prime mostre personali e collettive. Arturo Martini è un suo maestro di riferimento. Nel 1980 ottiene l’incarico di docente all’Istituto d’Arte per la Ceramica di Faenza.

Del 1988 è la sua prima mostra personale cui seguono quelle di Ferrara (1991), Bologna (1992), Albisola (1995), Galleria il Polittico di Roma (1997), Cesena (2000), Pesaro (2003-04), Faenza (2005). Numerose sono le partecipazioni a mostre collettive in Italia e all’estero. Nel 1995 colloca a Bologna un’opera plastica per ricordare le vittime del disastro aereo del 1990 e nel 2004 una sua scultura è acquisita dal Senato della Repubblica Italiana per la collezione di Palazzo Madama.

La scultura ceramica di Mingotti è ad un tempo aspra come la terra da cui deriva e dolce e gentile come gli smalti che la ricoprono; popolare e colta; contadina e nobile; ingenua e sofisticata. Ambivalente è anche il suo rapporto con la tecnica ceramica che gli permette un privilegiato aggancio con la tradizione dell’arte in forza della sua lunghissima vita e occasioni di fertile anacronismo all’interno di una narrazione disincantata e sublimata del quotidiano. I suoi soggetti preferiti sono le persone e le cose che conosce meglio ma che, con pose, situazioni compositive e aggettivazioni quasi surrealiste, riesce a rendere testimoni inattuali di un mondo innocente, giocoso, sereno e lieve.

L'esposizione sarà visitabile presso il Museo Ugonia di Brisighella (Piazzetta Porta Gabolo 1), fino al 28 agosto 2022, negli orari di apertura del Museo.

Ricordiamo che presso il Museo è visitabile, oltre alla mostra permanente di Giuseppe Ugonia, la nuova sezione permanente “Omaggio a Giuseppe Ugonia. Artisti romagnoli contemporanei”. Un’ offerta che incrementa il dialogo del Museo con il territorio, con il pubblico e con la comunità artistica romagnola.

Orari di apertura Museo Ugonia

  • Sabato 14 maggio, 10.30 - 12.30, 15.00 – 18.00
  • Domenica 15 maggio, 10.30 -18.00

Dal 21 maggio  entrerà in vigore l’orario estivo:
Festivi e prefestivi: 10.00 - 12.30, 15.00 – 19.00.

Per informazioni

Ufficio Cultura 0546 994405

Pro Loco Brisighella 0546.81166

Mappa

Data ultima modifica: 12 Maggio 2022